UN TRACCIATO MONDIALE

Nell'ambiente italiano ed internazionale tutti coloro che "sanno di mountain-bike" si trovano d'accordo nel definire il Circuito di Lamosano uno dei percorsi cross-country più validi, quantomeno sulla piazza europea. 

percorso lamosano alpago mtbGli interventi operati tre anni fa, realizzati avvalendosi dei suggerimenti di esperti di "primo livello" quali il Responsabile delle Squadre Nazionali Off-Road Huber Pallhuber ed alcuni tra i più titolati bikers azzurri, ha fatto sì che l'anello di gara oggi risponde "alla lettera" ai canoni tecnici fissati dalla UCI per le competizioni di prima categoria (mondiali, olimpiadi, coppe del mondo): ci riferiamo alla riduzione del chilometraggio, all'accentuazione e rimodulazione dei tratti tecnici, nonché ad alcune incisive modifiche per migliorare la qualità del terreno.

Poiché trattasi di un "percorso naturale", che si sviluppa cioè in un contesto ambientale originale "vivo e vegeto" quale è l'Alpago, vero e proprio angolo del Paradiso Terrestre, diventa fondamentale un controllo costante del territorio, con interventi immediati allorquando modificazioni di tipo climatico (quindi anche di evoluzione stagionale) comportano alterazioni che se non corrette possono inficiare non solo la qualità stessa del circuito di gara, ma anche l'agibilità nel suo complesso, comprendendo con tale termine sia il tema della sicurezza (dei biker e del pubblico), che quello della tutela e conservazione ambientale.

Per fortuna l'inverno 2014-2015, pur con qualche immancabile giornata meteorologicamente pesante, non è stato tra i peggiori degli ultimi anni. Semmai l'esatto contrario. E questo ci ha permesso di non affrontare particolari difficoltà nei nostri raid periodici al tracciato del Circuito che dal 23 al 26 luglio prossimo ospiterà i Campionati Europei MTB. In altre parole il nostro lavoro ha seguito i canoni tecnici previsti secondo il periodo stagionale: pulizia dei sentieri, taglio o esportazione dei rami caduti dagli alberi, potatura controllata degli arbusti, contenimento del terreno, assestamento dei tratti di frana naturale, rinforzi di vario genere.